Theo d'oro

Dottor Theo d'oro

C'è chi, apprezzando l'italiano, lo chiama "dottor Teodoro!". Chi per errore, magari pronunciandolo velocemente, fa uscir fuori un "dottor Tesoro!" ( ...lui di quest'errore si bea). Altri ancora, solitamente i più piccini o gli amiconi, lo abbreviano in "dottor Theo", e infine c'è pure chi, seccato dai vari appellativi, ha iniziato a chiamarlo "dottor Pomodoro" (grazie a quel naso sempre più rosso e sempre più grosso). Chissà quante altre variazioni del suo nome seguiranno...

Per lui l'importante è che, in qualsiasi maniera lo chiamiate, alla fine lo cerchiate! Ebbene sì! Voi siete il suo ossigeno! Senza di voi e della sua fidata medico-clown (ogni volta diversa... lui è convinto di cambiare spesso partner... in realtà son loro a darsi il cambio perché il più delle volte diventa insopportabile) non si sentirebbe a suo agio.

Non è proprio quel che si dice "uno studente modello". Sempre indietro con i compiti della scuola se lo incontrerete potrebbe chiedervi di aiutarlo con il suo quaderno dei compiti per casa. Che ci volete fare? La maggior parte del suo tempo e delle sue energie le destina allo studio sulle bolle di sapone. Dopo anni di esercizio e corsi supplementari finalmente le riesce a realizzare tutte tonde e colorate, quando proprio è in giornata, riesce pure nelle difficilissime bolle gemelle siamesi.

Convinto di essere un provetto giocoliere potrebbe chiedervi di ammirarlo ( ...nessuno se lo fila) nell'esecuzione del "trick della cascata con 3 palline". Come? Non sapete cosa sia? Beh, tranquilli, non spaventatevi... neppure lui lo sa! Ahahah!

Ma se siete curiosi fatevi guidare in questa scoperta, non ve ne pentirete... assecondatelo... in fin dei conti, anche se pasticcione e giocherellone alla fine può anche risultare perfino un po' simpatico.

Seguici su Facebook

Login Form

Conoscici!

News da Facebook

Seguici su Twitter!

 
Creazione sito web e programmazione MultiMediaVda.com - Web agency ad Aosta